Chi Siamo ed i Nostri Propositi


Una buona decisione politica è quella che promuove l’interesse collettivo, viceversa una cattiva decisione politica è quella controproducente per il medesimo interesse.
In democrazia esiste il rischio che le cattive decisioni prevalgano sulle buone decisioni quando maggiormente condivise. Tale debolezza è superabile soltanto fornendo al cittadino un’informazione corretta e completa, poiché il presupposto di una scelta consapevole è la conoscenza obiettiva.

In tema di sperimentazione animale, principalmente su internet, assistiamo alla preoccupante diffusione dell’ingannevole propaganda Antivivisezionista, la quale in sommi capi consiste in:

  • Slogan forvianti ripetuti incessantemente, come “la vivisezione è inutile”, “gli animali sono diversi dall’uomo”, “esistono metodi alternativi” i quali, sebbene non rendano conto della complessità dell’argomento, risultano efficaci proprio perché semplicistici: vengono percepiti bene dalle persone inesperte.
  • Informazione manipolata, i fatti vengono opportunamente distorti in modo che si adattino agli scopi della propaganda antivivisezionista. È il caso, ad esempio, dell’aforisma alterato di Einstein “nessuno scopo e tanto alto da giustificare metodi così indegni” il quale in verità non si riferiva alla sperimentazione animale, oppure il caso del Talidomide il quale fu un errore dovuto all’imperizia e non all’invalidità del modello animale come si vuol far credere.
  • Impatto emotivo, si ricorre alla selezione di immagini particolarmente cruente, non rappresentative della sperimentazione animale, che suscitano forti reazioni emotive compromettendo l’indagine critica. Si tratta perlopiù di fotografie antiquate e spesso persino falsamente attribuite (provengono ad esempio da zoo o da allevamenti e laboratori situati in paesi che non dispongono di un adeguata legislazione sull’animal welfare, oppure riguardano interventi chirurgici praticati da veterinari), quando non si tratta di fotomontaggi.
    L’uso stesso del termine inappropriato “vivisezione”, in riferimento alla totalità della sperimentazione animale, ha lo scopo di suscitare una risposta emotiva in quanto evoca immagini cruente.

Il cittadino viene condizionato da siffatta disinformazione e la sua volontà ne risulta viziata.

La realtà oggettiva, spoglia da qualsiasi ideologa, è che la sperimentazione animale è insostituibile ed indispensabile per il progresso medico/scientifico, dal quale dipende la tutela della salute umana e animale. Va anche detto che, contrariamente a quanto sostenuto dagli antivivisezionisti, la sperimentazione animale Non è una “tortura”, sussistono rigorose procedure obbligatoriamente adottare allo scopo di minimizzare il dolore nelle cavie ed evitarlo ove possibile.

Se poi in voi si è già insinuato il germe della abietta religione Antispecista, che eguaglia il valore della vita umana a quello di qualsiasi altro animale, allora, dato che siamo in democrazia, siete liberi di pretendere l’abolizione della sperimentazione animale, ma quanto meno essendo consapevoli del fatto che essa è indiscutibilmente utile e scientificamente valida.

I nostri propositi sono essenzialmente due:

  • Confutare la disinformazione antivivisezionista e al contempo restituire un’informazione corretta.
  • Esprimere solidarietà ai ricercatori, artefici del progresso medico/scientifico, eppure tacciati di sadismo e vessati dagli animalisti.

Chi siamo? Purtroppo preferiamo non rivelare le nostre identità, in quanto riceviamo frequenti minacce da parte di animalisti che non tollerano che venga espressa un’opinione contraria alla loro.
Abbiamo una preparazione scientifica universitaria, ma non pensiamo che sventolare titoli sia davvero utile; si tratta piuttosto di una strategia tipicamente usata da chi non ha argomenti e crede che una laurea, probabilmente neanche accompagnata da una specifica preparazione sul tema di cui si discute, metterà a tacere l’interlocutore. Noi siamo assolutamente persuasi di avere dalla nostra i fatti scientifici, e con strumenti del genere nelle mani si vince sempre.


Cordialmente, la Resistenza Razionalista.

Annunci

12 thoughts on “Chi Siamo ed i Nostri Propositi

  1. e’ palese che questo blog e’ scritto da una persona arrogante, molto sgradevole e antipatica, e che sostiene tesine infantili e poco logiche, tiratissime, nelle quali si fa domande e si da risposte da solo. Non reggerebbe un confronto con i critici “seri” della SA neppure per 10 minuti, forse per questo banna tutti i suoi interlocutori contrari su FB. I Testimoni di Geova nelle loro rivistine riescono a mettere assieme paginette piu’ convincenti. 🙂 Persona arrogante, saccente, supponente, e diffusore di falsita’ sugli animalisti. Vorrebbe che credessimo che sono gli animalisti a trattare male i Beagle, mica gli sperimentatori XD Chieda ai Testimoni di Geova di diventare redattore delle loro rivistine, ma credo che neppure loro la riterrebbero abbastanza convincente.

    Mi piace

      • Ma come, Mary, dai dell’ “arrogante, molto sgradevole e antipatica” a una persona che esprime, motivandola, un’opinione personale e poi tiri in ballo i Testimoni di Geova come esempio di superficialità e pochezza? Così corri il rischio di passare tu per quella supponente o saccente. Sinceramente penso che un atteggiamento meno aggressivo risulterebbe più costruttivo per tutti e ti farebbe fare una figura di gran lunga migliore.

        Mi piace

      • sei una COSA inutile,le palle sbattetele in faccia lurido servo!!!
        BARRY HORNE VIVE!e vivrà per sempre nei cuori degli uomini degni di questo nome ,fino alla fine dei tempi!
        di voi non resterà traccia, se non in qualche lurida discarica.

        Mi piace

  2. “abietta religione antispecista”……che tristezza di persona che e’ lei. Non ha capito una mazza del movimento per i diritti degli animali, e’ solo un piccolo arrogantello a cui nessuno da retta. I video sulla SA piu’ recenti sono attualissimi (2010-2011) e girati da infiltrati di varie associazioni animaliste in laboratori di paesi con legislazione di welfare animale” USA, Europa Occidentale. Lei afferma solo menzogne e manipolazioni della realta’. E’ convinto che qualcuno creda che catturare un animale come un primate, un cane, un maiale, toglierlo dal suo habitat naturale, chiuderlo dentro 4 mura in una gabbia, fargli ogni tipo di intervento, inoculazione di tumori e malattie, esperimenti transgenici, iniezioni, avvelenamenti, test mortali di tossicita’ acuta….sia “non farli soffrire”. Lei fa pena un po’ a tutti quelli che la leggono, e le sue teorie naziste fanno abbastanza ridere se non avessero qualcosa di sinistro. Ignoranza abissale. Lei non regge 10 minuti con un critico serio della SA, ripeto. Si ridimensioni perche’ ha gia’ perso: la stragrande maggioranza della popolazione e’ contro la SA, perche’ arriva a qualcosa a cui lei non arriva. Manipolatore della realt’, falsificatore dei fatti, arrogante e pieno di argomentazioni-spazzatura. Non reggerebbe mai a un confronto faccia a faccia, le resta solo trincerarsi coi suoi 4 gatti al riparo dalle critiche alle sue immense cazzate.

    Mi piace

    • A dire il vero chi ricalca più autenticamente le orme naziste sono proprio gli animalisti.
      L’abolizione della sperimentazione animale presupporrebbe inevitabilmente la sperimentazione sull’essere umano o la fine della ricerca in ambito farmacologico, biomedico e non solo.
      Molti animalisti arrivano addirittura a propugnare esplicitamente questa soluzione, proponendo come cavie persone appartenenti a categorie marginali della popolazione, come ad esempio i criminali. Il precursore più illustre di un tale proponimento è appunto il nazismo, che affidò a macellai del calibro di Mengele la sperimentazione su cavie umane appartenenti a categorie marginali quali handicappati, zingari, ebrei.
      Indubbiamente moltissimi animalisti saluterebbero con favore un eventuale ritorno di Hitler, dal momento che i loro beneamati beagle verrebbero finalmente rimpiazzati da criminali, zingari, hadicappati ed ebrei.

      Mi piace

  3. Buongiorno, siamo un movimento culturale, vorrei sapere se vi sia la possibilità di contattare uno degli amministratori per iniziare una eventuale collaborazione per una manifestazione pro sperimentazione animale. Distinti saluti.

    Mi piace

  4. Oggi ho provato a parlare com una mia amica che sostiene l’antospecismo, sono stata tacciata di essere stupida anche perché studio presso una facoltà di medicina. Sono stata accusata di ragionamenti circolari perché faccio uso di farmaci testati su animali e li ritengo necessari
    Ho provato a portare esempi concreti e mo è stato detto che sono un educatrice, dovrei avere la mente più aperta. Hp cercato di parlare ma sono stata investita da ina diarrea di slogan e frasi fatte. E soprattutto non ho mai dovuto vivisezionare un animale ne alle superiori ne ad una scuola per educatori. Io sto con la ricerca perché é dalle passate ricerche che impariamo a sviluppare quelle nuove, purtroppo è un male necessario la sperimentazione animale e non ci sono metodi validi al momento

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...