Ma sarà che i moderatori di facebook sono animalisti?


Appena una settimana fa, ho subito 7 giorni di blocco del mio account di facebook, per aver postato un commento innocuo, specie se confrontato con le invettive animaliste che riceviamo abitualmente sulla nostra pagina.

Sulla vicenda avevo scritto questo articolo:

L’iniquità di Facebook: la Giustizia dei Numeri e la Lobby Animalista



Poco fa ho ricevuto un ulteriore blocco, ma questa volta di 30 giorni.

Un animalista è intervenuto sulla bacheca della nostra pagina insultando pesantemente, di conseguenza ho deciso di bannarlo (faccio presente che sulla nostra pagina non vengono bannati gli utenti contrari alla sperimentazione animale che si esprimono pacatamente, sebbene questi rappresentino una rarità dato che l’isterismo è la norma tra gli animalisti). Prima di bannare il troll, ho commentato nel seguente modo ai piedi del post dello stesso troll.

Giudicate da voi.



Ci rivediamo tra 30 giorni.

[MV]

Annunci

10 thoughts on “Ma sarà che i moderatori di facebook sono animalisti?

  1. Sapendo che la moderazione di Facebook è affidata in “subappalto” a gente che piglia 1 dollaro all’ora, nei paesi del cosiddetto Secondo Mondo, potrebbe essere benissimo stato valutato da un’animalista della peggior specie (quelli che s’affidano al solo sentimento) o da una persona che, col translator di google, ci ha letto dell’offensivo, coadiuvato da una trentina di segnalazioni come minimo… E se mandassi una mail ad abuse@facebook.com ? 😛

    Mi piace

  2. lo sapevate che uno dei co-fondatori di facebook era stato accusato di maltrattamento sugli animali? (fonte : il film “The Social Network”). La gente ha bisogno dei farmaci e quindi vanno testati (preferite testarli sulle persone?). Dovreste fare come in quell’aneddoto romano in cui il popolo ha smesso di lavorare e i nobili non avevano più il cibo. In modo analogo date corda agli animalisti. Fermate la sperimentazione e mostrate i danni causati dalla mancata comparsa di determinati farmaci. Allora magari smetteranno di essere così estremisti. Ci sono cose tuttavia in cui sono d’accordo con gli animalisti. Ad esempio sono contro il test dei prodotti cosmetici (donne smettete di truccarvi e basta! pure i vostri trucchi sono testati sugli animali, così come molti altri prodotti per la pelle che usano regolarmente migliaia di animaliste). Sono contro la vivisezione e la tortura sugli animali. Sono contro la disinformazione di qualunque parte.

    Mi piace

  3. Da quanto leggo nei commenti sembra non sappiate di cosa state parlando. Il moderatore non è in america e non necessita di google translator. Ogni paese ha un’azienda in sub appalto che si occupa della gestione di facebook in territorio nazionale, il moderatore è un pinco pallino, potrebbe essere chiunque, che ha fatto domanda dimostrando conoscenze minime in ambito informatico (di solito sono periti informatici o neo laureati). Una volta “selezionati” devono studiare il regolamento per intero, fanno un test di 42 quesiti e se superano il 50% vengono assunti. Il loro lavoro si limita esplicitamente ad occupare un tot di tempo giornaliero a guardare da casa propria o dal bar col tablet in mano una data quantità di segnalazioni. Non sono pagati a ore, devono quotidianamente rispondere ad un tot di segnalazioni, e sono pagati mensilmente. La loro moderazione dev’essere imparziale, se un moderatore sgarra rischia il licenziamento. Difficilmente avviene il fenomeno dell’abuso… ma non è detto non succeda.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...