Dobbiamo Fermarli Prima che sia Troppo Tardi


Chi asserisce che la sperimentazione animale è inutile (o addirittura dannosa e controproducente) o che esistono metodi alternativi in grado di sostituirla, asserisce semplificante il Falso, perciò, se è in buona fede è un Ignorante, o se è in malafede è un Imbroglione. Non può essere altrimenti.

Le analogie tra nazismo e antivivisezionismo/antispecismo sono molteplici ed inquietanti, alcune le abbiamo già illustrate qui e qua.
Un’altra fondamentale analogia è la modalità di propaganda.
La seguente frase è di Joseph Goebbels, fautore delle tecniche di propaganda che consentirono l’affermazione del nazismo.

Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità. La propaganda è un’arte, non importa se questa racconti la verità.

Bundesarchiv Bild 119-2406-01, Berlin-Lustgarten, Rede Joseph Goebbels
Joseph Goebbels (1897 – 1945)

La propaganda antivivisezionista si basa su slogan falsi, ripetuti incessantemente ed in maniera martellante. Si tratta di banali slogan, che non rendono conto della complessità dell’argomento ma che vengono facilmente percepiti e che ben si fissano nelle menti limitate degli animalisti. Uno dei più ricorrenti è: “la sperimentazione animale è inutile perché gli animali sono diversi dall’uomo”.

Tali slogan risultano convincenti per le persone dalla scarsa capacità intellettiva e prive di senso critico… ma il fatto è che questa massa di imbecilli ha buone possibilità di prevalere in democrazia, poiché in democrazia prevalgono i numeri, non l’intelligenza o la conoscenza.

Quando mai uno stupido è stato innocuo?
Lo stupido più innocuo trova sempre un’eco favorevole nel cuore e nel cervello dei suoi contemporanei che sono almeno stupidi quanto lui: e sono sempre parecchi. Inutile poi aggiungere che niente è più pericoloso di uno stupido che afferra un’idea, il che succede con una frequenza preoccupante. Se uno stupido afferra un’idea, è fatto: su quella costruirà un sistema e obbligherà gli altri a condividerlo.

Ennio Flaiano (1910 – 1972)


Come insegna Goebbels, la verità è irrilevante per la propaganda.
Il movimento antivivisezionista inganna milioni di cittadini e ben presto otterrà sufficiente consenso per attuare i propri propositi, con il risultato di interrompere il progresso biomedico con effetti nefasti sulla salute pubblica.

… e cosa fa la comunità scientifica?!
Sono pochissimi i gli scienziati che si rendono conto che la ricerca è messa a repentaglio da questi fermenti sociologici (che, come abbiamo spiegato qui, dipendono dalla componente primitiva ed irrazionale della natura umana). I ricercatori sono distratti perché la loro attenzione è unicamente rivolta alla ricerca, trascurando che esiste chi la ricerca è sul punto di abolirla.

Per questo abbiamo costituito la Resistenza Razionalista, noi siamo il solo ed unico movimento italiano che si oppone a questo sfacelo.


[MV]

Annunci

6 thoughts on “Dobbiamo Fermarli Prima che sia Troppo Tardi

  1. Credo che difficilmente parole come propaganda e verità possano andare daccordo…però mi permetto un consiglio: io eviterei i paragoni storici con il nazismo..sono fuorvianti, scusate l’espressione ma anche banali, non sensati e storicamente inconcepibili..continuate sulla linea dell’informazione scientifica: numeri, esperimenti, pubblicazioni, articoli..lì siete forti!! Inoltre, fare tali paragoni fa il loro gioco…con un minimo di informazione storica possono ridicolizzare il paragone e purtroppo anche chi l’ha proposto (e un conseguente danno all’immagine per voi e per il vostro obbiettivo.

    Mi piace

  2. Infatti la propaganda e’ la vostra, pensate che costruendo il sitino e offendendo gli altri tutti pensino che squartando animali si salvi l’umanita’….ma vi dimenticate di dire che e’ solo un business commerciale, si usa il pretesto di sperimentare sugli animali per mandare in commercio boiate assurde, intanto milioni di morti l’anno per medicinali non adatti all’uomo mandati in commercio. Voi, pensate che siamo tutti scemi e che non sappiamo che se si usasse la tossicogenomica andrebbero in commercio un decimo delle porcate attualmente commercializzate? Voi pensate che non sappiamo che usando una linea di ratti piuttosto che un’altra non si ottengano volutamente risultati differenti e andando avanti a camuffare cosi’ i dati si arriva in commercio come si vuole, con il piccolo effetto collaterale..dei morti umani collaterali….ma per favore.

    Mi piace

  3. cito un esempio per chiarire il punto: “menti limitate degli animalisti.”

    capisco benissimo la frustrazione e l’irritazione generate dal confrontarsi con persone ideologicamente chiuse su posizioni più o meno irrazionali, ma proprio perchè la maggior parte di coloro che si dichiarano animalisti o “contro la vivisezione” etc spesso e volentieri sono entrati in contatto con l’argomento solo tramite la campagna disinformativa di autorità scientifiche del calibro della Brambilla (poveri noi) io personalmente vi chiederei lo sforzo (so che chiedo molto) di mantenere toni quanto più pacati e casomai paternalistici.

    Si catturano più mosche col miele che con l’aceto e indisporre il poco informato lettore (che vuole tanto bene al suo cane/gatto/criceto/pesce rosso) riduce la possibilità che questo valuti con razionalità e apertura mentale le vostre obiezioni.

    Per quanto riguarda gli animalisti convinti, quelli che si sono informati (ma solo sul sito della LAV e simili) molti non sono recuperabili perchè arroccati su posizioni ideologiche e chiusi ad ogni possibilità di confronto a priori, comunque li chiamereste. Ma personalmente non sono convinta si tratti di menti “limitate”, quanto di menti manipolate.

    Riassumendo (scusate la lungaggine) lancio un appello:

    Combattete la disinformazione, non i disinformati!

    (capisco che umanamente alla 500entesima persona poco o male informata che ripete sempre le stesse domande-slogan si possa perdere la pazienza, ma provate a pensare che lo fate per la Scienza! 🙂 )

    in bocca al lupo e buon lavoro!

    Mi piace

  4. Siete un disco rotto……..ripetete le solite cose, pero’ mi diverte sempre leggere il vostro disprezzo verso chi è sfavorevole alla SA. E’ sintomatico della vostra preoccupazione nonchè arroganza. Sono felice di vedere che i comitati “no a telethon” aumentano…..vostro malgrado.

    Mi piace

    • L’ignoranza è pericolosa, naturale che preoccupi, anche se alla fine non vince per fortuna. Quanto al ripetere sempre le stesse cose, effettivamente scoccia un po’ anche noi, ma se arrivi tu e ci ripeti sempre le stesse obiezioni trite e ritrite, non è che le risposte cambieranno più di tanto.

      [OI]

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...