Le cellule staminali NON sostituiscono l’animale!

Una piccola puntura e ai topi di laboratorio è tornata la vista. Nella retina dei roditori malati sono state trapiantate cellule fotosensibili alla luce. L’esperimento di un gruppo di studiosi dell’ University College London Institute of Ophthalmology, appena pubblicato su Nature, apre nuove speranze nella cura della cecità e delle malattie degenerative degli occhi anche nell’uomo.

Tratto da questo articolo di Valeria Pini su la Repubblica.





Una delle molteplici mistificazione della propaganda animalista descrive le cellule staminali come metodo sostitutivo della sperimentazione animale. Ricerche come quella appena presentata (o anche come quest’altra) testimoniano l’esatto contrario.

Per maggiori approfondimenti sull’argomento suggeriamo inoltre How to dinsmantle a genomic bomb! Da dove provengono le cellule staminali totipotenti!



[MV]