Le Comiche della Kuan della LAV


Premessa: come abbiamo più volte evidenziato, la manipolazione dell’informazione è uno dei tre aspetti principali della propaganda animalista (gli altri due sono gli slogan semplicistici e le immagini ad impatto emotivo). Una delle manipolazioni più diffuse riguarda il caso Talidomide. Come andarono realmente le cose lo abbiamo scritto nei seguenti articoli:


Orbene, recentemente il senatore Giovanardi ha giustamente osservato:

Furono le donne incinta a fare da cavia: se la sperimentazione fosse stata fatta sugli animali si sarebbero evitate drammatiche conseguenze per migliaia di persone. È un terribile esempio da tenere ben in mente nel momento in cui alcune associazioni hanno lanciato una campagna per abrogare l’obbligo della sperimentazione scientifica sugli animali prima di mettere in commercio i farmaci.

Sennonché Michela Kuan, la biologa responsabile della LAV, si affretta a ribattere:

Tali frasi sono assolutamente prive di fondamento ed è paradossale come un esponente politico rilasci citazioni così palesemente soggettive e tendenziose […] È vergognoso che non venga riportata l’oggettiva storicità di quello che è successo, arrivando addirittura ad affermare il contrario. È indispensabile una corretta e completa informazione, diffondendo ai cittadini, troppo spesso vittime di informazioni ingannevoli e di parte, la verità sul paravento giuridico e scientifico su cui fonda le basi il fenomeno sperimentazione animale. [fonte]

Insomma, la Kuan invece di andarsi a studiare la bibliografia scientifica del caso, dimostra di dar credito alle manipolazioni della propaganda animalista, contribuendo lei stessa a diffonderle.

Saremmo bastati noi della Resistenza Razionalista a dimostrare l’infondatezza delle asserzioni della Kuan, tuttavia si è scomodato l’insigne scienziato, Professor Garattini, vanto di questo paese. Per leggere la risposta ufficiale di Garattini alla Kuan scarica il .pdf qui di seguito.


CS Silvio Garattini su attacco al sen. Giovanardi di Michela Kuan (LAV)


Nel medesimo post della LAV nel quale si reperiscono le precedenti affermazioni della Kuan, si legge inoltre:

Giovanardi, quindi, sfrutta le dovute implicazioni etiche legate a questa tragica pagina di storia dei diritti umani per giustificare inesistenti e deboli argomentazioni a favore della vivisezione, diffondendo un’informazione scorretta e difendendo la sperimentazione preclinica.

E No! Considerando il caso talidomide, semmai è proprio LAV che “sfrutta le dovute implicazioni etiche legate a questa tragica pagina di storia dei diritti umani per giustificare inesistenti e deboli argomentazioni contro la sperimentazione animale, diffondendo un’informazione scorretta e denigrando la sperimentazione preclinica”!

E dato che agli animalisti sono tanto care le antropomorfizzazioni degli animali, ne dedichiamo una alla Kuan:


[MV]

Annunci

26 thoughts on “Le Comiche della Kuan della LAV

  1. No, per favore, ditemi che non è vero che Giovanardi ha fatto quell’affermazione. Non posso essere d’accordo con Giovanardi, potrei avere una crisi esistenziale! 😀

    A parte le battute, visto che è la prima volta che commento vi faccio i complimenti per il blog, meno male che c’è qualcuno che ribatte in maniera puntuale, precisa e documentata alle sciocchezze antiscientifiche dei fondamentalisti animalisti.

    Mi piace

  2. La cosa grave è che la Kuan nell’articolo sul sito LAV ha scritto che durante le sperimentazioni animali della talidomide, nessun animale produsse feti focomelici. Ed è ancora a piede libero!

    Mi piace

  3. Hai postato tre volte lo stesso commento con tre nomi diversi. Non ti è saltato in mente che se arrivi con un nome nuovo i tuoi commenti dovranno DI NUOVO essere approvati? Guarda che stai iniziando davvero a rompere con questa guerra personale. Se hai intenzione di continuare così dillo subito perché così vedrò di darti almeno qualche buona ragione per farlo.

    [OI]

    Mi piace

    • Da adesso commenti ti po questo spariranno senz’altro. Se rimarranno gli altri si vedrà. Mi sono obbiettivamente rotto le balle di questa storia, scendi a patti col fatto che se voglio tu su quesa pagina non scrivi più, e non servono motivazioni particolari, è sufficiente che tu mi stia sul cazzo, è chiaro? Quando ci pagherai per il servizio o saremo democraticamente eletti risponderemo a te della nostra democrazia. Fino ad allora sta in riga o levati dal cazzo.

      [OI]

      Mi piace

  4. secondo me la sperimentazione animale è un’arma molto utile, ma anche tremenda se usata in modo superficiale.
    Basti pensare a tutte le torture che migliaia di animali sono costretti a subire per testare cosmetici o altri prodotti secondo me superflui o per i quali nn ne vale la pena.
    Quindi una cosa che si potrebbe fare, come inizio, è dosare e usare con criterio questo importante strumento che è la sperimentazione animale.
    Ma soprattutto, secondo me, è FONDAMENTALE promuovere l’avanzamento della conoscenza scientifica così da mettere a punto (se possibile) nuove ed efficaci tecniche di sperimentazione (nn so cellule staminali vegetali o animali ad esempio?).
    Non so se questo potrà mai essere possibile (ci sono dei primi segnali incoraggianti), ma di una cosa sono sicuro: se nn si investe sulla ricerca e ci si fissa su tecniche obsolete di certo nn cambierà nulla!
    Sono sicuro che a molte persone non frega nulla dei topi, primati, ecc e che si mettono il cuore in pace pensando che così si salvano vite umane, anche io la pensavo leggermente così, ma poi mi vienne da pensare…ma stiamo facendo tutto il possibile per evitarlo? La comunità scientifica si pone il problema?
    Da sempre l’uomo ha sfruttato l’ambiente naturale dicento: “in fondo distruggo le foreste per poter costruire case e campi per la mia famiglia” o “inquino con prodotti chimici perchè questi prodotti ci fanno vivere meglio e + a lungo” ecc, ecc, ma oggi ne vediamo i risultati e cerchiamo a fatica (e con costi enormi!) di rimediare e mi viene da pensare…nn è che anche l’uso indiscriminato della sperimentazione animale un giorno ci si rivolgerà contro?
    Concludo dicendo che è una cosa stupenda che se ne palri! DIALOGO AMICI, DIALOGO!! 🙂

    Mi piace

    • >ma poi mi vienne da pensare…ma stiamo facendo tutto il possibile per evitarlo? La comunità scientifica si pone il problema?<

      Si, la comunità scientifica si pone il problema da almeno 50 anni: il lavoro di Russel e Burch dove vengono codificati i principi delle 3R risale alla fine degli anni '50:

      Russell, W.M.S., and Burch, R.L. (1959). The Principles of Humane Experimental Technique, 2nd Edition, 1992 UFAW (London: Methuen).

      Il fatto è che il problema, per l'appunto, dovrebbe essere discusso dalla comunità scientifica, che è l'unica con le capacità di poter discutere con cognizione di causa. Se un determinato esperimento di neuroscienze possa o no possa essere sostituito da un metodo alternativo lo devono decidere i neuroscienziati (che possono analizzare la fattibilità in maniera oggettiva) e non la signora Maria, 50enne single di Voghera che è una persona rispettabilissima ma non sa neanche cosa sia un neurone.

      Le associazioni animaliste sono consce del fatto che non possono vincere una battaglia per cancellare la sperimentazione animale in ambito scientifico (vista la oggettiva insostituibilità del modello in vivo) e cercano allora di spostare la discussione al di fuori dell'ambito scientifico, dove trovano tanti esaltati, privi di cultura e di senso critico, pronti a ripetere a pappagallo qualsiasi cosa (errata) sostenuta dai loro guru. E' giusto che se si possono utilizzare metodi in vitro questi siano utilizzati (è sempre stato fatto: una volta per i test di gravidanza si utilizzavano le rane, prima ancora i topi: adesso un test con anticorpi monoclonali), ma a decidere se un test è sostituibile o meno deve esserci un esperto e non la signora Maria (e no, non deve farlo nemmeno la Dott.ssa Kuan).

      [DrP]

      Mi piace

  5. Giovanardi ha le sue idee e ha il coraggio di dichiararle apertamente, anche quando si scontrano con le ideee della maggioranza e anche quando non sono politically correct. La tragedia in Italia è che la SA è stata difesa apertamente solo da lui, non ho notizia di altri tra i 900 parlamentari che abbia avuto le palle di andare in tv a sbugiardare la Lav e gli animalari.Gli altri parlamentari si sono nascosti e quell’emerita tdc del presidente del Senato si è fatto fotografare con i cuccioli di Beagle. Qualcuno di noi ha scritto a Giovanardi per ringraziarlo e per dirgli che ha avuto palle, oppure è poco politically correct?

    Mi piace

  6. Esseri umani che si sentono in diritto di provocare dolore in nome di una presunta infondata superiorità di specie. Mah, speriamo che i Maya abbiano ragione.

    Mi piace

      • Indeed, l’antispecismo è, a mio avviso, un’anomalia di sistema! E sempre a mio avviso, la SA è il più nobile ed etico esempio di ottimizzazione dell’Ecosistema da parte dell’Uomo per la conservazione ed evoluzione della propria Specie.
        Per uno degli stessi principi per il quale gli animalisti abolirebbero la SA e soprattutto perché credo che il passo sia molto breve, mi chiedo cosa penserebbe M. se, nel nome di una presunta e ottusa uguaglianza delle specie, i politici utilizzassero i soldi pubblici destinati al servizio sanitario nazionale per curare uomini e animali nella stessa misura e ad un certo punto ci si rendesse conto che non sarebbe più possibile curare lo stesso numero di persone in quanto la metà delle risorse è stata destinata a cani, gatti, topi, pecore, conigli, talpe, nutrie, cervi, maiali, etc. etc. (http://it.wikipedia.org/wiki/Specie_animali_endemiche_dell'Italia)
        Non si scomodasse a rispondere, è solo un pò di sarcasmo.

        Mi piace

  7. Pingback: ABC di uno studio (Guida per tutti, per comprendere l’informazione scientifica corretta) – Parte prima: La scelta della fonte | Pro-Test Italia

  8. Se qualcuno mi illuminasse sulle nozioni “anti-scientifiche” della lav gliene sarei grato. Sul caso talidomide non penso che abbia pienamente sbagliato la dr.ssa Kuan, visto che, da quello che ho capito, abbiamo risultati successivi al periodo della messa in vendita del prodotto. Vorrei aggiungere che io (e sono sicuro che come me anche molto altri) guardo in primis alla libertà e dignità di ogni animale, visto che ogni specie prova le nostre emozioni, dolore, piacere; ridurre al mero fatto scientifico una situazione in cui esseri viventi soffrono (non possono dire “ahia, mi stai facendo male! Perché non usano le parole per comunicare, ma questo è difficile da capire vero?) è da meschini, ignoranti ecc. Gli animali hanno una vita che vale quanto la nostra. Ci sono milioni di poveri che accetterebbero di testare alcuni prodotti in cambio di soldi, sarebbe più giusto che ciò di utile per noi venga provato tra di noi, secondo me. La cosa certa è che dove c’è un affermato giro di soldi è difficile cambiare traiettoria. Al pari della Chiesa e della religione. Che schifo.

    Mi piace

  9. unlimited klingt immer gut, aber um wieviel space reden wir wirklich? hunderte gb etwa? war selbst mal zahlender kunde bei mozy und habs nach einem jahr gelassen: bandbreitenbeschränkung und keine daten von externen platten um nur zwei gründe zu nennen. und auf dem eigenen server/webhotel hat man ja meist noch ausreichen freien space. aber es stimmt schon – leider fehlt dafür ne wirklich gut app.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...