Due Rischi non ancora considerati


Molto si è detto riguardo ai fatti di Milano dell’altro ieri, le principali testate giornalistiche (Corriere della Sera, La Repubblica, Il Giornale, La Stampa, Il Giorno ed ANSA) ed i Telegiornali (Tg1, Tg3, TgLa7) ne hanno dato la notizia, e numerosi blog ne hanno parlato.

Si è paventato il rischio che le cavie sottratte dagli animalisti potessero essere infette e dunque rappresentare potenziali vettori di epidemie.

A prescindere da tale rischio, nessuno pare aver considerato i potenziali danni che farebbero seguito all’eventuale rilascio dei topi in questione – che sono geneticamente modificati – nell’ambiente naturale (eventualità molto probabile, considerata la visione disneyana che generalmente gli animalisti hanno della natura).

  1. Se sussiste interfecondità tra i topi transgenici ed il ceppo selvatico, potrebbero verificarsi incroci che distribuiranno gli alleli transgenici nel pool genetico della popolazione selvatica, con il risultato che, in men che non si dica, le nuove generazioni di topi possiederanno determinati caratteri transgenici con un impatto ambientale difficile, se non impossibile, da prevedere e stimare.
  2. Se Non sussiste interfecondità tra topi transgenici e topi selvatici, allora potrebbe instaurarsi una cosiddetta “lotta biologica”, ossia una nuova specie alloctona che invade l’ambiente di quella autoctona competendo per la nicchia ecologica (quello che è successo, per intenderci, al parco Nervi tra scoiattolo grigio e rosso).

Va detto, per onestà, che tali scenari sono molto poco probabili, poiché quasi certamente, i topi da laboratorio rilasciati nell’ambiente naturale, schiatterebbero molto prima di riprodursi, in quanto non in grado di sopravvivere (incapaci di procacciarsi il cibo, di sfuggire ai predatori, e dal sistema immunitari debole).


[MV]


toponudo


Annunci

10 thoughts on “Due Rischi non ancora considerati

  1. Anche se i topi in questione sono molto fragili, questo non autorizza gli animalisti a rilasciare in libertà gruppi consistenti di animali senza valutare l’impatto ambientale che possono avere. Più ne combinano e più dimostrano di essere dei veri irresponsabili. Ma un libro di biologia glielo vogliamo regalare per Natale?!

    Mi piace

  2. Pingback: Se gli animalisti si danno al terrorismo | laVoceIdealista

  3. C’é bisogno di una grande manifestazione in favore della ricerca che coinvolga istituzioni pubbliche e private. Noné possibile mandare in fumo tempo e soldi e far aspettare nostri fratelli malati che vivono nalla speranza della ricerca.

    Mi piace

    • Approvo al 100% l’iniziativa di enzo. Però, oltre che contro l’ideologia promossa dagli animalisti e dagli antispecisti, si dovrebbe fare una manifestazione anche contro tutte le manie anti-scientifiche e anti-galileiane, che sono così in voga.

      Mi piace

  4. ufficialmente vi chiedo di accettare un dibattito pubblico con il dott. Tettamanti che da anni cerca un confronto con i pro SA, ma che non riesce ad ottenerlo. Se interessati (voi o chi per voi, anche il dott. Garattini se riuscite a contattarlo) vi prego di inviare un’email a venusinfur@hotmail.it. Saluti cordiali.

    Mi piace

  5. Pingback: [Edit] Se gli animalisti si danno al terrorismo | laVoceIdealista

  6. Un risvolto positivo tutta questa triste vicenda dell’assalto all’università di Milano ce l’ha avuto. Non vi conoscevo ed ora avete un sostenitore in più (anche più di uno ;)). Ho letto un po’ di vostri posts e non potrei trovarmi più d’accordo con voi.
    Francamente non avevo idea dell’ignoranza che regna in certi ambienti “animalisti”, sono davvero sconcertato.
    Non avete mai pensato che costoro potrebbero sostenere, oltre ogni ragionevolezza, la causa animalista perchè il loro cervello è più simile a quello di un animale e, naturalmente, difendono la loro specie?:D

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...