Ma la Kuan e la D’Amico non provano Vergogna?

Come definireste una persona (la Kuan della LAV) che in televisione (durante la trasmissione Insieme, rubrica del TG di RAI 2 andata in onda l’8 Gennaio 2014) tenta di infamare Caterina Simonsen? Invece di entrare nel merito della questione “Caterina vive grazie alla sperimentazione animale” ripiega vilmente sull’attacco alla persona, per altro contro una persona ammalata ed indifesa come Caterina… come si può definire questo comportamento?

A mio modesto parere, si tratta di un comportamento persino peggiore degli auguri di morte precedentemente ricevuti da Caterina.

Riporto le parole esatte:

Una ragazza molto giovane che ha scritto tante cose sul suo blog, comprese altre discussioni ad esempio sui carcerati eccetera, basta andare a vederlo, quindi ha espresso un giudizio su tanti argomenti compreso quello della sperimentazione.

Kuan - Caterina - Tg Rai 2

Nell’Ottobre 2013, molto prima che scoppiasse il caso mediatico, Caterina postò uno sfogo sulla propria bacheca personale di facebook (e non su un blog come detto dalla Kuan, non si trattava di un proclama pubblico, ma di uno sfogo personale su una bacheca personale), scrisse che l’affollamento delle carceri non è una priorità, che ci sarebbero casi più urgenti. Qualche meschino animalista, in seguito al famoso video-messaggio di Caterina, ha scandagliato la bacheca della suddetta in cerca di qualcosa di utile per screditarla e l’unica cosa che è riuscito a trovare è questa. È stato creato un blog in forma anonima appositamente per pubblicare lo screenshot di tale post… trovo veramente grave che la Kuan, rappresentate della principale associazione animalista italiana, si abbassi a tanto: che citi tale screenshot allo scopo di infamare Caterina in televisione, senza per altro contraddittorio: approfittando dell’assenza di Caterina nel dibattito televisivo.

Devo dire che però la Kuan è in buona compagnia, prima di lei, ad usare gli stessi mezzi è stata Margherita D’Amico, la quale ha inoltre dato credito al ridicolo fanta-complotto, diffuso dagli animalisti, secondo cui Caterina Simonsen sarebbe parente dei titolari di Simonsen Laboratoratories (in California!!)

Il paradosso è che la Kuan e la D’Amico ignorano (o fingono di ignorare) che gli animalisti, riguardo i carcerati, chiedono a gran voce molto di peggio! La proposta di “vivisezionare” i carcerati è oltremodo diffusa in ambiente animalista, come abbiamo largamente documentato in questo nostro album.

striscione animalista

Considerazione aggravata dal fatto che, nell’immaginario animalista, la “vivisezione” è una tortura orribile, quindi si propone in sostanza di punire i reati per mezzo di tortura. Abbiamo trattato approfonditamente l’argomento in questo articolo.

Continua la Kuan:

È stata una palla presa al balzo, in questo momento politico importate di decisione sulla sperimentazione animale, ed è stato tristemente strumentalizzato, lei è l’ennesima cavia di un processo che ha degli enormi interessi economici.

Sorvoliamo sulla solita idiozia complottista degli interessi economici (come se la sperimentazione animale fosse un guadagno piuttosto che una spesa onerosa).
Occorre una grande dose di sfrontatezza per parlare di “strumentalizzazione” riguardo Caterina, considerando che, già dal Novembre 2012, gli animalisti strumentalizzano a tutto spiano il video-messaggio di Giovanna, una persona ammalata contraria alla sperimentazione animale. A proposito, non mi risulta che nessun sostenitore della sperimentazione animale abbia augurato la morte a Giovanna o l’abbia riempita di insulti.

Stendiamo un velo pietoso sulle altre castronerie proferite dalla Kuan, le solite che abbiamo già ampiamente confutato sul nostro blog.


Invito la Kuan e la D’Amico a farsi un’esame di coscienza e a porgere scuse ufficiali alla diretta interessata.


[MV]

Annunci