La Mafia dei Sadici Vivisettori colpisce ancora


gen 2014 – La mafia dei sadici vivisettori colpisce ancora

Stando alle ultime dichiarazioni di Freccia 45 e I-Care, pare che i gruppi Pro-Test si dedichino ad azioni di stampo mafioso.
Pare che tutto sia cominciato dopo il caso Simonsen (andato alla ribalta per le minacce e gli auguri di morte operate dagli animalisti estremisti, qui il link per approfondire) e dopo i sondaggi di Skytg24 e Il Corriere dai quali emerge che l’80% degli italiani accetti la pratica della sperimentazione animale.

Immagine      Immagine

Stando alle dichiarazioni di Susanna dalla Chiesa, vicepresidente dell’associazione Freccia 45, pare che dei ricercatori abbiano scassinato il vetro della macchina esclusivamente per dedicarsi all’operazione intimidatoria di carattere mafioso quale lo staccamento di adesivi I-care. Tuttavia sembra strano che, a fronte dello stipendio mediamente basso, i ricercatori non si siano impossessati di alcun oggetto di valore. Che volessero veramente mandare un messaggio forte e chiaro a Freccia 45?
Da anni sappiamo che la mafia compie azioni intimidatorie intrufolandosi negli edifici, nelle proprietà private e nelle autovetture per staccare gli adesivi dei rivali.

adesivimafiosi

 

Ma non solo, stando a quanto riportato dal comunicato, il reparto di Intelligence dei “sadici Pro-Sa” si dedica ad operazioni di “hakeraggio” di siti animalisti , inoltre  pare che al povero Tettamanti, presidente di I-Care, abbiano “clonato/hackerato il cellulare” ben tre volte e per questo non è potuto presentarsi ad alcune interviste radiofoniche.

Può darsi che il cellulare conteneva informazioni importantissime come “la cura per tutti i tumori”, “le cose che non vogliono farci sapere”, “Google Maps” ed oscuri segreti che la malefica e potente big Pharma non voleva che fossero rivelati.

alieniclonanocellulari

Ma questo non basta, i sadici pro-Test non solo hanno scassinato il vetro della macchina per staccare l’adesivo I-care, ma hanno cominciato a commentare sulle pagine Facebook delle suddette associazioni, creando frustrazione e sgomento ai nostri teneri amici degli animali.

facebook

A fronte di questi ingiuriosi attacchi, I-Care decide di trasferire tutto il materiale informativo in un’altra sede.
Non sia mai che i sadici vivisettori tentino di rubare tutta la scorta di adesivi!

Il fatto viene reso noto tramite  una richiesta di aiuto ai propri fan sulla pagina Facebook.
Speriamo vivamente che i fondi che sono stati risparmiati per noleggiare un furgone, siano investiti in modo ottimale per organizzare l’evento ITALIA SENZA VIVISEZIONE.

furgonedellasalvezza

Come faranno i nostri amici a superare le insidie delle famigerate lobby farmaceutiche?

Lo scopriremo la prossima puntata.

[BO]

Annunci

11 thoughts on “La Mafia dei Sadici Vivisettori colpisce ancora

  1. Sadici, Sadici, Sadici, Assassini!
    Il confronto sul piano scientifico è l’unica possibilità con i detrattori della SA, non c’è nessuna altra possibilità. Per il resto tutte queste manovre per far passare i malvagi VIVisettOri per dei complottari al soldo della grandi lobby lascia il tempo che trova: se credi nelle scie chimiche ci sono buone possibilità che tu ti beva queste idiozie. Citando il Saturday Morning Breakfast Cereal webcomic è una exigologia, uno stato di proposizioni che trova la sua ragione nella sua stessa spiegazione: le mie posizioni scientifiche non hanno valore quindi credo ad un complotto globale degli alieni per non mettere a parte il mondo del fatto che la vivisezione è inutile…

    Mi piace

  2. Ma magari non lasciare il cellulare in giro al supermercato no eh?
    ma solo a me tutto questo sa di BALLA COLOSSALE CREATA AD ARTE?
    Aggiungerei, perchè un gattino per I-care?
    quanti sono i gatti usati per la SA-in Italia? Io lo so, loro lo sanno?

    Mi piace

  3. Sono stato bannato da un paio di siti animalardi perché ho posto questa semplice domanda:
    Possibile che Tettamanti non abbia nessun amico, un parte, una zia, disposto ad imprestargli il cellulare per rilasciare un importante intervista? Magari per denunciare in diretta radiofonica quanto gli è accaduto?

    Mi piace

  4. Pingback: Tutti gli Articoli di IDdSA | In Difesa della Sperimentazione Animale

  5. I-Care esiste solo sulla carta, ha sede in case private, non la conosce nessuno, non ha prodotto praticamente niente di scientifico.

    Com’è che andate dietro ad I-Care, mentre invece sembrate ignorare completamente l’esistenza di istituti di ricerca seri, che fanno ricerca vera sui metodi alternativi ( http://ihcp.jrc.ec.europa.eu/our_labs/eurl-ecvam), e progetti internazionali seri, che fanno ricerca seria sui metodi alternativi (http://www.carcinogenomics.eu/)?

    Forse perchè sono gestiti da quelli che voi vedete come sadici vivisettori, che non hanno di meglio da fare che rubarvi i cellulari e gli adesivi? Ma un po’ di vaghi dubbi e di senso del ridicolo non vi viene proprio mai?

    Mi piace

  6. Pingback: Abbiamo bisogno del vostro Aiuto, Vogliono Censurarci | In Difesa della Sperimentazione Animale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...