#Brambillamente


Dopo il caso Simonsen, Medioevo puntata 2, all’animalista: Brambilla telefonava: Caterina è una manovra (Link),
L’animalismo approssimativo:Brambilla: animalista sì, ma guadagna col pesce  ( link )

La berlusconiana rossa salmonata torna all’attacco monopolizzando i  mass media “la colpa del mancato recepimento è della “lobby dei vivisettori“.
(link) VIVISEZIONE, BRAMBILLA: “RISCHIO DI MULTA PER LA LOBBY DEL BISTURI

ImmagineIn queste ore stiamo assistendo allo spettacolo della Menzogna più totale. Gli animalisti sono responsabili di aver esercitato un ostruzionismo poderoso contro il recepimento della direttiva europea. Vi ricordate il teatrino della Brambilla e della Rocchi (presidentessa Enpa) che portarono i beagle in Senato? Vi ricordate la marmaglia animalista che tartassava a tutte le ore con mailbombing e phonebombing i Senatori arrivando persino alle minacce di morte?
Se da oggi l’Italia dovrà pagare all’Europa una multa di 150.000 euro al giorno ogni giorno (4 Milioni e mezzo al mese) è per colpa di queste persone.


Dopo il Danno, la Beffa
 le stesse persone, la Brambilla e l’Enpa, stanno ingannando sprovveduti giornalisti: in questi giorni a Studio Aperto e al Tg1 si è detto che la colpa del mancato recepimento è della “lobby dei vivisettori”… pazzesco, siamo al paradosso! Ma se la comunità scientifica italiana ha accolto la suddetta direttiva fin dall’inizio invocandone l’immediata attuazione!!

Immagine
Questi arrivano a negare le loro stesse azioni che hanno largamente pubblicizzato da anni e che hanno compiuto fino a ieri… roba da “Ministero della Verità” della distopia di Orwell.
Mentre la comunità scientifica italiana invocava l’immediato recepimento della direttiva, il 9 Gennaio 2012, le associazioni animaliste LEAL, Equivita e Lida, Una, Fondazione Ruesch, inviarono all’ex Ministro della Sanità, Renato Balduzzi, una lettera aperta per chiederne il respingimento. Questa:

“Noi pertanto chiediamo, onorevole Ministro,
la SOSPENSIONE DEL PROCESSO DI RECEPIMENTO della Direttiva 2010/63 UE”
Firmato: LEAL (Lega antivivisezionista), Equivita, Civis, Una, Lida Firenze. (link )

ImmagineIntanto la comunità scientifica combatteva affinché sia recepita la direttiva:

chiediamo che il Parlamento recepisca la Direttiva Europea nella sua formulazione originale, che fu elaborata anche con il contributo delle più importanti organizzazioni animaliste europee.”  – Ricerca biomedica: appello di Garattini e altri 11 Direttori centri di ricerca (link)
Inoltre l’Accademia dei Lincei che ha diffuso un documento di posizione, in cui chiedono un recepimento “senza appesantimenti e restrizioni come gia’ avvenuto in altri Paesi della Comunita”’.  (link)

Intanto : “LA LAV in Italia finge di contrastare la direttiva sulla sperimentazione animale ma in sede EUROPEA HA VOTATO A FAVORE. Ecco spiegata la manovra denigratoria di Felicetti  (presidente della LAV n.d.r ) nei confronti del movimento 5 stelle: la direttiva contestata non solo fu sostenuta a livello europeo dalla LAV, ma Felicetti si è “dimenticato” di emendarla in tempo utile entro Novembre 2010 per introdurre le norme anti Green Hill senza cadere in infrazione. Ora pretendeva che il MoVimento 5 stelle nascondesse che tale inadempienze costranno pesantemente agli italiani in termini di procedura di infrazione…” Elena Fattori (5 stelle) (link per approfondimento sulla LAV nella storia della direttiva)
Immagine
La Brambilla tempo fa parlando del suo emendamento anti Green Hill: (link)

“l’Italia ha dato un importante segnale al resto del continente nel recepimento della direttiva 63/2010, CONTRO la quale mi ero imposta in ogni modo, in quanto non protegge affatto gli animali – come invece dice il suo ingannevole titolo – utilizzati per scopi scientifici” (31 luglio 2013 )

Vi ricordate? Era il periodo in cui i Beagle venivano prima delle donne. (link)

Tempo addietro, l’allora presidente del Senato, Renato Schifani (altro noto luminare della ricerca biomedica assieme alla Brambilla e alla capra tibetana) ha dichiarato testualmente:
“La vivisezione, seppure per fini scientifici, è un gesto intollerabile. Sono convinto che possono esserci rimedi alternativi che evitino questo scempio.”
Ed ha interrotto una seduta sul tema della violenza sulle donne per ricevere i beagle sottratti (molto probabilmente ingiustamente, ma aspettiamo che i giudici lo appurino) a Green Hill.

Immagine

Se oggi ci ritroviamo a pagare una multa di 150 mila euro al giorno è colpa loro e dell’accondiscendenza della politica italiana.

Una delle menzogne che rappresentano uno dei cavalli di battaglia della rossa salmonata è “in America non fanno più la S.A.”, molto probabilmente l’avrete sentita in tv, nei tg o in qualche intervista.
Tralasciando le foto di Double Trouble, il gatto impiegato dall’Università di Wisconsin per studiare gli impianti cocleari, possiamo guardare anche le statistiche degli animali impiegati nella S.A. in USA. (link)

In un Paese dove  manca il rispetto per l’autorità scientifica e per la formazione professionale delle persone, dove, per quanto riguarda la ricerca e la scienza, i media italiani preferiscono dare maggiore spazio e valenza alle menzogne espresse dall’ex Ministro del Turismo (ex modella di calze) rispetto alle considerazioni di farmacologi e scienziati di fama mondiale, non ci resta che pensare

” Povera Italia.”

[BO, ringraziando MV e PQ]

Annunci

7 thoughts on “#Brambillamente

  1. Se questa cosa non avesse risvolti gravi per il recepimento della direttiva, per la SA e per le finanze italiane, questa faccande avrebbe del ridicolo.
    Quello che non stupisce più (ormai) è come queste persone (autodefinitesi animaliste ed infangando il nome dei *veri* animalisti) siano brave a fare propaganda, come più volte ribadito in questa ed in altre sedi.
    Purtroppo gli animalari credono a queste storielle. Anzi sono lì a bocca aperta ad aspettare le fregnacce di questa gente.

    Anche se questo post non è quello giusto (ma l’argomento è sempre “Brambilla”), colgo l’occasione per segnalare agli amici del blog che lo splendido sito gestito dalla Brambilla (nelcuore.org) oggi riporta la notizia dell’incendio (pare) doloso presso un’oasi LIPU vicino a Roma. Non ci credereste, ma a poche ore dall’evento (di cui sono davvero dispiaciuto, essendo stato sostenitore della LIPU per diversi anni), la Brambilla ha dichiarato:
    “Piena e affettuosa solidarietà per i gravi danni morali e materiali. Questo gesto vile e violento, che ha cancellato un patrimonio di tutta la collettività certamente non fermerà il prezioso lavoro educativo e di vigilanza della Lipu. Ringrazio l’associazione, unita alla nostra Federazione da un patto di scopo, per il suo costante e meritorio impegno ed auspico che i responsabili dell’odioso attentato siano rapidamente identificati e puniti”.
    Vorrei non credere nemmeno io a quello che ha dichiarato e vorrei invece aver letto dichiarazioni simili rivolte a Caterina Simonsen, che al contrario dell’oasi LIPU, ha subito ben altri attacchi.
    Peccato che la Brambilla abbia dimostrato invece la sua vera natura.

    Mi piace

  2. Pingback: C’è Chi ci guadagna….E io Pago! #eiopago | laVoceIdealista

  3. Pensavo fossero solo deficienti, ma è chiaro che l’ENPA si trovi proprio nella famosa e discussa situazione di “mentono sapendo di mentire”… e conviene loro che sia così, altrimenti sarebbero da considerarsi davvero idioti a dire che questa legge non è stata recepita per colpa dei vivisettori che ne hanno ritardato il recepimento.

    Mi piace

  4. Pingback: Tutti i nostri Articoli | In Difesa della Sperimentazione Animale

  5. Ma è possibile che nessuna autorita’ di governo smascheri e faccia pagare queste malefatte. Le casse della lav sono piene di milioni di euro, provenienti dal loro costituirsi come parte civile. E’ una schifezza tutta italiana!

    Mi piace

  6. Pingback: Federfauna: animalisti primi nel business - C.A.F.F. Editrice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...