Agnelli conditi vivi: la Sconcertante Credulità degli Animalisti


Non esiste nulla di abbastanza assurdo da non essere creduto.

Il seguente post, pubblico, è preso dal gruppo degli iscritti del Partito Animalista Europeo.

Faccio notare che questo è lo stesso genere di persone convinte che la sperimentaziona animale sia inutile perché ritiene di essere bene “informata” e, in base a tale “corretta informazione”, pretende che la sperimentazione animale venga proibita.

La superflua smentita del personaggio in causa.

[MV]

Annunci

36 thoughts on “Agnelli conditi vivi: la Sconcertante Credulità degli Animalisti

    • Se lo Chef Cracco ha ritenuto necessario comunicare la smentita, evidentemente sono in molti ad averci creduto. Io ho riportato un solo post, ma se ti fai il tour della pagine animaliste constaterai che sono in molte ad averci creduto. [MV]

      Mi piace

      • Da un blog intitolato “In Difesa della Sperimentazione Animale” mi aspetto argomentazioni (non pretendo scientifiche ma almeno razionali) ben diverse da queste statistiche ad-cazzum che si fanno osservano lo strano mondo degli “animalisti” di facebook… no perchè se voglio cercare parole violente probabilmente le troviamo da entrambe le parti eh…

        Mi piace

      • Il post è preso nel gruppo degli iscritti del Partito Animalista Europeo… quindi il Partito Animalista non è rappresentativo degli Animalisti? Lo stesso partito è attivissimo nel combattere la sperimentazione animale. A noi basta sapere questo. Le tue sono critiche futili, pretestuose e forvianti. [MV]

        Mi piace

    • Infatti queste persone non rappresentano la intera categoria. Ci sono animalisti che sono persone intelligenti e informate, che riconoscono la necessità della SA in mancanza di una alternativa decente.
      Però purtroppo questa trentina di persone rappresentano la parte degli animalisti più preoccupante: quella della gente che scende in piazza contro le istituzioni che stanno studiando per salvare migliaia, milioni di vite, quella che continua a diffondere la falsa informazione credendo a qualsiasi stupido post su facebook solo perché c’è scritta la parola “vivisettori bastardi”.

      Mi piace

      • Non c’è bisogno di essere o definirsi animalisti per rammaricarsi della mancanza di una reale alternativa alla sperimentazione animale, né bisogna essere dei geni per capire che non tutti gli animalisti sono dei dementi bufalari da facebook. Probabilmente è per questo che questa e altre pagine sono “in difesa di” e non contro qualcuno.

        Mi piace

      • chi si definisce animalista è per sua definizione un demente come quelli immortalati nel post qua sopra.

        Mi piace

    • Tutti gli animalisti da tastiera su facebook sono così non c’è niente da fare, alcune pagine di fanatici propongono chiaramente a tutti gli attivisti di andare in giro a danneggiare proprietà private di cacciatori e di coloro che non gli vanno a genio e ancora nessuno li arresta… l’Italia è un paese di barzellette ma gli animalisti non vinceranno.

      Mi piace

    • Si chiama Steven spielberg, non stephen… E comunque i coglioni e i violenti stanno da ambo le parti. Sinceramente co sta storia che solo gli animalisti sono violenti, solo gli animalisti sono ignoranti o creduloni, avete un po’ fracassato le gonadi.

      Mi piace

      • vorrei sapere dove abbiamo scritto la parola “solo”. Però che ci siano “anche” animalisti ignoranti e violenti mi sembra un fatto innegabile.

        Mi piace

  1. La pagina che avete trovato non è quella ufficiale del partito animalista europeo quindi non ha nessun valore ai fini statistici. Io animalista ad esempio non mi sento rappresentato da P.A.E. e da tutte le sue battaglie, e non credo di essere il solo… come la mettiamo?

    Mi piace

    • E’ proprio per questo che, il più spesso possibile, si cerca di riferirsi a queste persone mentalmente disturbate con il termine di “animalari”, per non fare confusione con gli animalisti normali, che non si sognano nemmeno di dare addosso alla ricerca scientifica, o di credere a simili panzane.
      Se tu sei un animalista nel senso che ti preoccupi degli animali, ti interessi a loro (magari studiandone il comportamento) senza augurare morte e tumori alle persone onnivore o ai ricercatori, se non propugni idee naziste e non travesti la misantropia da (falso) amore per gli animali, allora sei un animalista normale e non devi sentirti tirato in causa da simili articoli.
      Questo articolo vuole far risaltare la credulità degli animalari, la frangia estremista degli animalisti che, purtroppo, sul web è quella che più si fa notare.

      Liked by 1 persona

  2. signor resistenza razionale non crede che tra gli animalisti ci siano persone ben informate più o meno quanto tra i non animalisti? se postiamo tutte le scemenze scritte contro i vegetariani o i vegani da sedicenti “onnivori o carnivori” riempiamo 40 pagine di post. Comunque sia, visto che lei si definisce razionalista, dovrebbe informarsi e sapere che migliaia di specie animali sono a rischio estinzione e questo è un danno incalcolabile per la natura, non solo per i creduloni animalisti, ma per tutto il genere umano. Non credo di doverle spiegare il perché.

    Mi piace

    • Quindi? Le specie animali prima o poi si estinguono, si chiama evoluzione, storia, tempo che passa. Vorresti tornare al cretaceo per salvare qualche dinosauro?

      Mi piace

      • Se alcune specie si stanno estinguendo a causa dei cambiamenti portati dall’uomo è giusto che l’uomo porti rimedio. Inoltre noi stiamo causando un tasso di estinzione che non è diluito nel tempo, quindi non permette alle specie di essere in qualche modo sostituite dalle altre, causando dei danni ecologici irreparabili (vedi l’invasione di meduse nei mari Giapponesi). Quindi per cortesia non diciamo cretinate, salvare le specie in via di estinzione a causa nostra e tutelare gli ecosistemi è un nostro sacrosanto dovere, altroché atto di arroganza…

        Mi piace

      • Allora leggete… Ne approfitto per dirvelo: avevo iniziato a seguire le vostre pagine su Facebook e WordPress perché all’inizio eravate davvero una pagina d’informazione scientifica contro la disinformazione animalista ed ero entusiasta di questo, ma diversamente da Pro-Test vi siete trasformati in un gruppo di sfottò, per di più verso chiunque non avesse le vostre stesse opinioni non in materia scientifica ma sociale, economica, politica, religiosa, di stile di vita… Hanno incominciato in molti a disiscriversi dalla vostra pagina togliendo i like, e se una volta qui arrivavate a 17 articoli al mese ora saltate da ottobre a marzo a maggio… Ed è così che doveva andare vista la deriva che avevate preso, tanto meglio, di pagine di controinformazione scientifica contro le balle antivivisezioniste ce ne sono altre e pure migliori…

        Mi piace

    • Gli animali che non corrono il benché minimo rischio di estinzione sono proprio quelli cari agli animalisti: cani, gatti, ratti, conigli ecc. ecc.
      Invece, proprio l’enorme proliferazione di tali bestie -o di altre, come lo scoiattolo nordamericano, che gli animalisti impediscono di combattere- minaccia altre specie. Ennesima dimostrazione che gli animalisti non sanno nulla nemmeno degli animali che dicono di difendere…

      Mi piace

  3. Egregio signor Resistenza Razionale, il suo ragionamento è cosi poco razionale e ragionevole da smentire il suo nickname. L’appartenenza ad un movimento, partito, eccetera non comporta una automatica vaccinazione contro la stupidità. Vale per gli animalisti ma anche per quelli come lei. Moltissimi evoluzionisti sono anche imbecilli, non per questo sono a favore del creazionismo. Lei invece sembra utilizzare metodi piuttosto insultanti, e toni intimidatori “torna a cuccia” lo dica al suo cane, se almeno lui le ubbidisce.

    Mi piace

    • Infatti “torna a cuccia” lo ha detto a quel cane di Mario 😀
      E anche basta con questa storia che gli stupidi stanno da entrambe le parti: se anche per assurdo fosse vero, il movimento animalista ne attira infinitamente di più. Stacce. ^_^

      Mi piace

      • In effetti, nella definizione ‘animalista’ è già implicita l’essenza dell’individuo rappresentato.

        Mi piace

  4. Pingback: Mi avete già frantumato le uova pasquizie | Le Vipere

  5. Pingback: Tutti i nostri Articoli | In Difesa della Sperimentazione Animale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...